Tanti modi diversi di essere beauty blogger

essere beauty blogger

Con questo articolo voglio introdurre la figura della beauty blogger. Sono tante le ragazze che provano ad aprire un blog per parlare di cosmetici, prodotti per i capelli e makeup. Spesso la voglia che abbiamo di condividere nasce dalla passione verso un argomento. Dopo, studiando e approfondendo le dinamiche del web, capiamo di poter guadagnare davvero dal sito. Un semplice hobby quindi può diventare lavoro. Ma come?

Come si diventa beauty blogger?

Non è semplice. Non basta aprire un blog e scrivere qualche decina di articoli per diventare beauty blogger di successo. Nemmeno Clio Makeup è arrivata dov’è in un giorno. Vogliamo lavorare online e guadagnare dalle nostre passioni? Dobbiamo essere testarde, non demordere davanti alle poche visite su Analytics e i primi NO (e i silenzi, che sono peggio) da parte delle aziende dopo che ci siamo proposte per una collaborazione.

Oggi voglio parlare dei tanti modi per essere beauty blogger. Cioè l’importanza di sceglierci una nicchia e diventare autorevoli.

Buttarci a capofitto in un settore come quello del beauty e affrontare tutti gli argomenti che lo riguardano è rischioso. Possono subentrare diversi problemi lungo il percorso. Per esempio lo scoprire che non si ha tempo di parlare di così tante cose o non avere le competenze adatte per affrontare tutto. E’ vero, le competenze si acquisiscono ma occorre (tanto) tempo, restringendo il target di riferimento si può fare un lavoro migliore.

Il secondo rischio è quello di non essere abbastanza interessanti per le aziende in cerca di beauty blogger per stringere collaborazioni. Oggi i brand più o meno grandi vogliono comunicare in modo segmentato, rivolgersi a specifiche nicchie così da aver maggiori possibilità di raggiungere gli obiettivi.

Specializzandoci possiamo:

  • Diventare autorevoli in un settore e rendere il nostro sito famoso tra le appassionate.
  • Guadagnare di più. Vendendo spazi pubblicitari alle aziende, recensendo i loro prodotti, usando l’affiliate marketing o scrivendo su altri blog di settore.
  • Intercettare uno specifico target e diventare interessanti per le aziende che vogliono comunicare con i nostri lettori.
  • Dedicarci a un argomento, approfondirlo e offrire un prodotto veramente buono al lettore.

Diventare beauty blogger e distinguersi

Il nostro scopo è distinguerci dai centinaia di blog che parlano di bellezza. Perciò rimbocchiamoci le maniche e come prima cosa prendiamo carta e penna e buttiamo giù una lista delle cose che ci piacciono di più. Scegliamone una o due affini tra di loro e creiamoci intorno il nostro blog. Facile? Tutt’altro, ma da questo passaggio dipende tutto perciò prendiamoci il tempo necessario.

Esistono centinaia di nicchie possibili. Butto giù qualche idea giusto come spunto di riflessione. Blog che parlano di: makeup per principianti o per esperte, guide e prodotti per chi ha i capelli lisci/ricci/crespi, consigli di bellezza per le neo mamme/le teenager/ le donne mature, cura delle mani e dei piedi, blog sulla ceretta (come farla in casa, i metodi alternativi, i prodotti migliori da usare) recensioni dei trucchi, consigli e recensioni su quei prodotti utili per chi ha la pelle grassa, secca, couperosica etc.

Possiamo in pratica trovare un bisogno e crearci intorno un progetto editoriale che lo approfondisca a 360 gradi, offrendo soluzioni, guide e recensioni utili.

Claudia Lemmi

Web Writer specializzata nei settori food, benessere e beauty. Scrivere articoli è il mio pane quotidiano e li accompagno di pagine aziendali e calendari editoriali. Come dessert bozze revisionate. servizi o contattami subito. Non dimenticarti di seguirmi su Facebook!