Isola di Curacao, vacanze e qualità della vita nelle Antille Olandesi

isola di curacao, cosa vedere

Repubblica Dominicana, Aruba, Cuba, Portorico, Giamaica… sono solo alcune delle nazioni caraibiche che per tanto tempo hanno lasciato in disparte la bellissima isola di Curacao. Da qualche anno il turismo verso questo Stato delle Antille Olandesi è cresciuto e ora il suo nome non viene ricordato solo per il liquore Blue Curacao o per essere la capitale mondiale del gioco d’azzardo.

Viaggiare a Curacao, la più grande Isola delle Antille Olandesi, vi apre a un mondo fatto di spiagge da sogno proprio davanti alle coste del Venezuela. Questo è il posto ideale per chi associa la fuga dalla routine alle giornate passate sulla spiaggia a prendere il sole, magari con vista sul mare caraibico o perché no, in un villaggio turistico. Questo è solo un modo di passare le vacanze e di visitare l’isola.

La mia vacanza ideale per esempio è ben lontana dall’essere trascorsa in un villaggio turistico e preferisco pernottare in una camera d’albergo e girare per il posto in autonomia, scoprendo la capitale Willemstad e le sue spiagge, da quelle turistiche che si trovano soprattutto a Sud della città a quelle nella parte Nord dell’isola, frequentata dai surfisti per le onde davvero spettacolari.

Salinas a Curacao

Salinas a Curacao

Cosa vedere a Curacao, nelle Antille Olandesi

Spiagge a parte, sono tante le cose da vedere a Curacao. Il suo clima semi-arido può spingervi a passare le giornate tra la spiaggia e la piscina ma è davvero un peccato sprecare il viaggio in una delle Isole ABC (Aruba, Bonaire e Curacao) delle Antille Olandesi e non vedere niente delle cose che ha da offrire.

C’è la riserva naturale Christoffel Park per esempio, un posto unico sull’Isola di Curacao e ancora poco noto, i turisti sono cosa rara da queste parti! A Christoffel Park, situato a Banda Abao, trovate varie specie animali come le enormi iguana, i falchi, i barbagianni e i cervi. Potete assaporare poi una flora che poco ha da condividere con quella tropicale delle isole vicine. Nella riserva trovate soprattutto orchidee selvatiche e cactus giganti. Ospita la cima più alta dell’isola, Christoffelberg, raggiunge i 375 metri.

Le Saliñas poi sono incantevoli, laghi di acqua salata dove potete ammirare delle colonie di fenicotteri. Non dimenticatevi della barriera corallina ma attenzione, i turisti qui hanno rovinato la zona (circostanza fin troppo comune). Oggi viene portato avanti un progetto locale per l’arricchimento artificiale della barriera.

Case di Willemstad

C’è Willemstad da visitare. Si trova sulla costa sud-occidentale dell’isola. Il centro storico è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Rappresenta una testimonianza forte delle vecchie colonie olandesi e potete viverla semplicemente passeggiando per le sue strade. Visitate i numerosi musei, mangiare ottimo cibo e sorseggiare una bevanda fresca. Approfittatene e cercate di spremere ogni possibile esperienza da questo posto incantevole.

Un’attrazione per la maggior parte dei turisti è il Queen Emma Bridge, il ponte che ogni giorno a degli orari prestabiliti si solleva per far passare le navi mercantili che arrivano dal Mar dei Caraibi. È un ponte galleggiante di 167 metri e unisce i quartieri del centro storico, Punda e Otrobanda. In passato occorreva pagare un pedaggio per attraversarlo, tranne per chi era senza scarpe che poteva passare gratis.

Il quartiere più antico di WIllemstad è Punta ed è qui che ci sono gli uffici governativi. Muovendovi per Punda potete assaporare uno scorcio dell’architettura coloniale olandese risalente alla metà del XVIII secolo. Il principale museo è il Museo di Storia e Cultura Ebraica.

Otrobanda invece vi regala una bella vista panoramica sulla città oltre che due musei. Il Museum Kura Hulanda che racconta della schiavitù nei Caraibi per mezzo di numerose testimonianze e il Curacao Museum, nato in un complesso ospedaliero e raccoglie tanti oggetti del 1800.

Divertirsi a Curacao e perché no, viverci!

Curacao è mare, natura, storia e divertimento notturno. Un po’ per tutta la città trovate numerosi casinò, direi che è  causa del crescente turismo di pari passo al magnetico mare caraibico. Nel tardo pomeriggio si animano i locali del centro che restano aperti fino a tardi e offrono una buona dose di divertimento.

Come potete immaginare sono tanti i pezzi del puzzle che si incastrano e portano molte persone (anche italiani) a prendere in considerazione l’idea di vivere a Curacao. Il clima che oscilla tra i 26 gradi dell’inverno e i 29 gradi d’estate è praticamente perfetto, il rischio di uragani a Curacao è scarso ma c’è la stagione delle piogge che va da ottobre a dicembre. L’isola è ben collegata con il resto del mondo dall’Aeroporto situato a Nord di Willemstad. In città potete muovervi con le reti di autobus pubblici.

Il clima favorevole non è l’unico motivo che spinge tanta gente a trasferirsi a Curacao. Il fatto è che quest’isola offre davvero numerosi vantaggi come per esempio un buon sistema sanitario, la bassa criminalità (ciò non vuol dire dimenticare le normali regole di sicurezza, soprattutto in un paese straniero) e l’assenza di malattie pericolose. Offre una buona istruzione e una tradizione storica e culturale invidiabile.

Se desiderate raggiungere Curacao per una vacanza, sappiate che noi cittadini italiani non abbiamo bisogno del visto. Su Viaggiare Sicuri trovate altre informazioni a riguardo. Se intendete trasferirvi allora la musica cambia e per evitare di sbagliare e compromettere il trasferimento all’estero vi consiglio di rivolgervi a una buona agenzia.

Il costo della vita a Curacao non è tra i più bassi, si aggira sulla media italiana. Se siete in viaggio calcolate un 100 – 150 euro al giorno più i soldi delle eventuali escursioni. Se andate a vivere e non avete già un lavoro tra le mani partite con un bel gruzzoletto, abbastanza soldi in tasca per potervi mantenere un paio d’anni.

Portatevi dietro…

Una buona conoscenza dell’inglese, il passaporto in corso di validità, una valigia leggera e un po’ di soldi per potervi godere completamente il posto senza troppe privazioni!

Claudia Lemmi

Web Writer specializzata nei settori food, benessere e beauty. Scrivere articoli è il mio pane quotidiano e li accompagno di pagine aziendali e calendari editoriali. Come dessert bozze revisionate. servizi o contattami subito. Non dimenticarti di seguirmi su Facebook!