copywriting

E’ davvero importante far leggere al cliente la bozza dell’articolo?

Si. È molto importante che il cliente legga le bozze degli articoli. Non tutti lo fanno però. A un certo punto è normale fidarsi del web writer ma, qualcuno tralascia questa pratica per mancanza d’interesse o di voglia.

Ho lavorato a contatto con tantissime persone il cui obbiettivo era quello di avere una collezione di testi capaci di far accendere di verde il semaforo di Seo By Yoast, con tante keywords inserite e tutti gli h2 possibili al posto giusto. La qualità del contenuto non interessa a tutti. La cosa importante in fin dei conti è posizionarsi, o no?

Si certo è importante, ma lo è anche proporre ai lettori buoni contenuti. A risentirne altrimenti, potrebbe essere il brand dell’azienda. Fortunatamente ho tanti clienti attenti, che tengono davvero ai testi che pubblicano e perciò leggono le bozze. Tra questi si nascondono le collaborazioni migliori. I feedback sono vitali, ti permettono di far meglio, sempre.

4 buoni motivi per convincere il cliente a leggere le bozze degli articoli che scrivi

  1. Lui si fida di te, sii felice di questo. Tu sei quello che scrive, lui l’esperto in materia. Nonostante le mille ricerche incrociate che fai per produrre il nuovo post, qualcosa può sfuggirti, un piccolo particolare. Chi conosce l’argomento lo nota sicuramente. Per questo il cliente deve darti il feedback, il più importante.
  2. Ok, il cliente non è un esperto ma un imprenditore che ha aperto qualche decina di blog per guadagnare. Probabilmente non chiede testi troppo approfonditi e se lo fa, dovrebbe rivolgersi a web writer specializzati in quel settore. Ritengo ugualmente molto importante che il cliente legga le bozze degli articoli, almeno per il primo periodo. Anche se non conosce l’argomento, è lui che valuta il tono utilizzato, lo stile. Deve piacergli, è il suo progetto.
  3. Non puoi procedere alla cieca. Personalmente quando devo scrivere testi persuasivi con lo scopo di far compiere al lettore una determinata azione, invio al cliente più bozze a step, deve leggerle e dirmi cosa vuole cambiare, cosa c’è che non va. Lavori del genere non possono essere consegnati finiti così, con un solo testo già considerato definitivo. Ovviamente devi preventivare tutto questo, perché questo processo di creazione ha un costo superiore.
  4. La faccia è la sua! Molti si dimenticano che sono loro a metterci la faccia. Può capitarti di commetti un errore concettuale. All’interno di un sito professionale è un disastro. Non puoi lavorare come ghost writer per un fotografo e scrivere qualcosa di sbagliato ad esempio sull’ultima macchina fotografica uscita in commercio. Stai pur sicuro che il lettore lo nota se di fotografia ne capisce qualcosa. Tu potresti perdere la collaborazione ma lui di certo, ci rimette in credibilità con i suoi di clienti. Sbagliare umano, soprattutto se scrivi articoli per un settore che non è il tuo. Ricordagli sempre che entrambi state lavorando e ci deve essere collaborazione tra di voi!

Questo non deve offrire la scusa al cliente di farti scrivere l’articolo 10 volte. Sono cose che devi preventivare per evitare situazioni del genere. Un tot di correzioni parziali fanno parte del prezzo, le altre sono un plus. Se proprio al cliente non piace come lavori, è libero chiaramente di interrompere la collaborazione, come lo sei tu se qualcosa non ti quadra.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply