I segreti della cromocucina, quando i colori dei cibi curano!

cromocucina, i benefici

Una buona alimentazione migliora il nostro stato generale della salute. Una filastrocca che ogni tanto cambia rima ma la sostanza è sempre la stessa. Alimentazione corretta = salute. Mi piace approfondire, così un po’ alla volta mi sono appassionata al discorso delle proprietà dei vari alimenti. Studiando un po’ qua e un po’ la, un giorno mi sono imbattuta nella cromocucina.

La cosa mi ha affascinato, da un punto di vista più che altro teorico, perché la cromoterapia l’ho studiata abbastanza e subito ci ho intravisto un qualche tipo di collegamento. Effettivamente si, questa cosa che riguarda i colori dei cibi è un po’ come portare la cromoterapia a tavola.

Nonostante il termine cromocucina fa pensare a qualcosa di new-age, questa cosa di mangiare in base ai colori è un concetto vecchio. Nella Medicina Tradizionale Cinese è uno dei tre elementi presi in considerazione quando si sceglie il cibo da portare sulla tavola. Gli altri due sono il sapore e la temperatura. Stesso discorso vale per la medicina ayurvedica, quella tradizionale indiana.

Alla base della teoria dei colori vi è quella che frutta e verdura devono solo di stagione ed è importante variare sempre e il più possibile.

Va bene i colori dei cibi, ma dobbiamo mantenere un’alimentazione equilibrata

Parto subito dalla controindicazione, visto che di solito si sottovalutano. Non che una dieta a colori possa danneggiare in modo diretto però, quando vengono fuori le nuove mode, molte persone tendono a buttarsi a capofitto e si dimenticano le regole di una buon regime alimentare. Pensano ai colori e non fanno più caso se eccedono con le fibre o con le proteine.

Ecco. Va bene interessarsi, magari portare un po’ di colori sulle nostre tavole in base anche all’umore (può essere una cosa divertente e in alcuni casi magari può rivelarsi un buon modo per superare qualche problema di inappetenza), ma non dimentichiamoci comunque che esistono delle regole nell’alimentazione da rispettare, altrimenti rischiamo di andar incontro a qualche carenza.

Questo articolo deve essere preso per quello che è. Un approfondimento, qualcosa (spero) di piacevole da leggere e che porta ad analizzare un po’ più a fondo la cultura del mangiar sano.

Il colore dei cibi, come può aiutarci la cromoterapia a tavola

Come la cromoterapia ci insegna, i colori influenzano il nostro stato d’animo e il nostro corpo e secondo questa teoria, i colori dei cibi qualche misura, possono influenzarci. Secondo me è anche un modo per analizzare come ci sentiamo, una scusa per guardarci dentro e capire cosa proviamo in quel preciso momento. Poi si agisce di conseguenza.

Sulle nostre tavole possiamo portare una lunga serie di colori. Arancione, bianco, nero, violetto, azzurro, rosso, giallo, verde… anche se la dieta dei colori ci insegna che nel mondo della frutta e della verdura, sono cinque quelli principali, quelli che possono portarci una serie di interessanti benefici.

I 5 colori di frutta e verdura

Qui non si parla solo di cromocucina associata alla cromoterapia. I colori infatti sono il primo fattore che determina la presenza di determinate sostanze piuttosto che di altre. L’importante è variare sempre, così da non perdere nessuna delle proprietà di frutta, verdura, cereali e legumi.

I colori ci aiutano a essere più consapevoli su ciò che portiamo sulle nostre tavole. Mentre il sapore del cibo è associato al gusto, il colore alla vista. I bambini poi ne sono attratti e se realizziamo ricette variopinte, ecco che inevitabilmente sono più propensi ad assaggiare ciò che hanno nel piatto.

Rosso

Sono ricchi di licopene e antocianine. Questi alimenti stimolano il metabolismo, perciò sono di aiuto per chi vuole perdere di peso. Riequilibra la glicemia. Mangiarne troppa però porta a uno squilibrio e questo può causare agitazione. Da un punto di vista prettamente cromoterapico invece, rappresenta la passione, la vitalità e la sicurezza. Aiuta a combattere depressione e malinconia.

Frutta e verdura rossa: angurie, pomodori, peperoni rossi, barbabietole, ciliegie, fragole, rape, bacche di goji, melagrana e arance rosse.

Blu/Viola

Sono alimenti particolarmente ricchi di carotenoidi, potassio, magnesio, vitamina C e antocianine. Le proprietà degli alimenti blu e viola sono diversi. Le antocianine infatti riducono il rischio di alcuni tipi di cancro e anche delle malattie cardiovascolari.

Sono alimenti utili per migliorare la salute gastro-intestinale ma anche urinaria. Rafforzano la memoria, calmano la fame e hanno un effetto sedativo.

Frutta e verdura blu e viola: fichi, prugne, bacche di acai, uva nera, lamponi, more, ribes, mirtilli, radicchio, melanzane.

Giallo/Arancio

Frutta e verdura arancione sono ricchi di benefici. Al loro interno tanta vitamina C, carotenoidi e flavonoidi. Attivano i succhi gastrici e prevengono varie malattie degenerative.

L’arancione e il giallo in cromoterapia portano allegria e ottimismo. L’arancione aiuta a capire meglio le emozioni, il giallo stimola buon umore e creatività.

Frutta e verdura giallo e arancio: arance, albicocche, ananas, nespole, carote, zucca, peperoni gialli, pesche, papaya, mandarini, limoni, cedro, pompelmi, melone, banana.

Verde

La verdura verde è quella più consumata. Insalata, spinaci, broccoli, carciofi… sono tutti alimenti che aiutano a ridurre l’appetito. Ricchissimi di clorofilla, polifenoli e magnesio, tra le tante proprietà si annoverano quelle di rinforzare la vista, i denti e le ossa. Il verde è un rafforzatore e allo stesso tempo porta relax e pace.

Frutta e verdura verde: zucchine, spinaci, lattuga, rapa, valeriana, indivia, broccoli, cavolo cappuccio, cavolo nero (verde scuro), carciofi, cetrioli, cime di rapa, cicoria, prezzemolo, uva bianca kiwi, avocado e lime.

Bianco

Frutta e verdura bianca donano lucidità e depurano il corpo. Donano l’energia necessaria per affrontare bene le sfide della giornata. I cibi bianchi possiedono anche la proprietà di regolare il colesterolo. Sono ricchi di antoxantine e polifenoli. Migliorano la circolazione e la pressione.

Frutta e verdura bianca: aglio, cipolla, finocchio, porro, sedano, mela, pera, cavolo, cocco ma anche le farine.

Claudia Lemmi

Web Writer specializzata nei settori food, benessere e beauty. Scrivere articoli è il mio pane quotidiano e li accompagno di pagine aziendali e calendari editoriali. Come dessert bozze revisionate. servizi o contattami subito. Non dimenticarti di seguirmi su Facebook!