Home » Perché scrivere articoli brevi fa bene al blog

scrivere post brevi

Perché scrivere articoli brevi fa bene al blog

Ci sono temi che possono essere affrontati in poche righe perché si tratta più che altro di considerazioni personali. Quando scrivi un articolo per il blog può capitare che ti racconti la balla del “lo scrivo bello lungo così è completo“. Ti dici che lo fai per il lettore ma in realtà, vuoi solo renderlo bello agli occhi del motore di ricerca.

Rifletto su questo tema e butto giù alcune considerazioni personali ma, sono sicura, esistono tanti altri motivi per essere sintetici di tanto in tanto.

1.Il lettore vuole soddisfare una sua esigenza e lo vuole fare nel minor tempo possibile. Non gli interessa sapere come è nata la pizza se stava cercando la ricetta per farla in casa. Se la scrivi non lo fai per lui, ma per far credere a Google che il tuo post è più completo di altri.

2. Non sempre occorre scrivere un post di mille mila parole per posizionarsi. Se intercetti bene l’esigenza del lettore e rispondi a domande molto specifiche, vieni premiato.

3. Quando esponi una tua riflessione puoi essere sintetico. Sono davvero pochi i temi dove hai bisogno di spendere centinaia di parole per dire la tua.

4. Spezzi la monotonia del blog. Ricordati che il lettore ha poco tempo da dedicarti e preferisce dover leggere tanto solo quando ne vale davvero la pena.

5. Pensa, digiti una domanda su Google e clicchi su un risultato che in apparenza risponde perfettamente alle tue necessità. Scopri in pochi secondi che l’articolo è lunghissimo – magari scritto con una formattazione pessima – e ti è impossibile individuare il punto esatto dove risolvono il tuo dilemma. Personalmente chiudo la pagina infastidita, quando sono volenterosa uso il ctrl+f per individuare il punto dove ne parlano.

Prima di lavorare sul tuo post domandati a quale problema vuoi offrire una soluzione e quali sono i punti che devi realmente affrontare per farlo. Dopo inizia a scrivere. Un po’ alla volta capisci come bilanciare le parole e, se non sai come fare, puoi sempre rivolgerti a un web writer!